Stampa
Visite: 362

Il tratto dell'argento è un tratto dominante. Con i tratti dominanti il gatto ha solo bisogno di avere UNA copia del gene per poter essere visibile. Quindi, se lo vedi, è lì, se non lo vedi, non c'è niente da ereditare.


Ma la maggior parte delle regole ha delle eccezioni, voglio solo menzionarlo molto brevemente e non è qualcosa che dovremmo approfondire, ma è stato dimostrato nel corso degli anni che l'argento a volte si nasconde, soprattutto sui gatti blu. Il gatto sembra non essere d'argento, ma ha ottenuto il gene dell'argento e lo eredita alla sua prole.  Quindi ci sono gatti con l'argento "invisibile", anche se questo è relativamente raro.

Poi abbiamo il puramente linguistico che può rendere difficile il nuovo, un gatto con questo gene si chiama diverso a seconda che sia agouti o non agouti.

Agouti = Nero argento tabby, rosso argento mackerel tabby , blu argento ticked tabby ecc.....

Non-Agouti = Blacksmoke, Redsmoke, Bluesmoke ecc ...

In questo articolo parlerò del tratto stesso e lo chiamerò semplicemente argento.

Il tratto argenteo è designato I (per il gene inibitore).

 ii

Non-silver

Il gatto non ha il gene dell'argento e non mostrerà argento né erediterà argento.

 Ii 

Eterozigote silver

Il gatto ha una copia del gene e sarà in grado di dare alla sua prole argento o non argento.

 II

Omozigote silver

Non importa con cosa il gatto sia accoppiato, tutti i discendenti saranno argento se il genitore è omozigote, poiché erediterà sempre una copia del gene (I).

Se facciamo un accoppiamento di prova, si può facilmente vedere che due non argento non potranno mai avere gattini che sono argento, tuttavia, due argento eterozigoti potranno avere gattini che non sono argento.

Come si può vedere nella tabella qui sotto, dove sia la mamma che il papà non sono argento, anche i bambini non saranno argento. Così, come si vede qui, non c'è nessun I, solo i.

Maschio 

i

Maschio 

i

Femmina 

i

ii

ii

Femmina

i

ii

ii

Se prendiamo un altro esempio allora vedremo un altro scenario qui, sia la madre che il padre sono qui argento ma entrambi sono eterozigoti e hanno ottenuto 1 set del tratto d'argento.

In questo esempio, il 50% sarà argento ma portatore di non argento. Il 25% sarà argento omozigote e il 25% non sarà argento.

Maschio 

I

Maschio 

i

Femmina 

I

II

Ii

Femmina

i

Ii

ii

Se prendiamo un altro ultimo esempio dove la femmina è omozigote argento, e poi vedremo sotto che tutti i figli diventano argento. Il 50% sarà eterozigote e il 50% omozigote.

Maschio 

I

Maschio 

i

Femmina 

I

II

Ii

Femmina 

I

II

Ii

Non c'è molto altro da dire sulla genetica dell'argento quando si tratta dell'argento stesso. Tuttavia, l'argento può essere ingannevole e può avere una vasta gamma di espressioni, dall'argento molto vago ai gatti con contrasti molto netti.

Ora entrerò in una parte molto emozionante ma anche molto complicata, e ricordate che qui non si parla più di certi fatti ma solo di teorie.

Parlo degli schemi Shaded/Shell, (non mi occuperò del golden in questa sezione se non molto molto breve, questo sarà comunque abbastanza complicato).

Per molti, molti anni, è stata avanzata la teoria di un gene della banda larga incompletamente dominante, almeno qui da noi, come causa di questi colori.

Cincillà (vecchia denominazione, ora si chiama "shell" per tutti i colori)/Shell = WbWb (codice ems: 12)

shaded = Wbwb (codice ems: 11)


Tuttavia, questa teoria ha cominciato ad essere messa in discussione sia dai ricercatori che dagli allevatori.

Uno dei nostri ricercatori più insistenti, per quanto riguarda la genetica dei colori sui gatti, Leslie Lyons, dice che oggi si sospetta che il gene della banda larga sia recessivo, per cui sono necessarie due copie di esso affinché il tratto appaia. Ma poi si arriva alla domanda: se ora il gene della banda larga è recessivo, cosa rende il cincillà/shell? La teoria è che qui stiamo parlando di poligeni e di allevamento selettivo dei gatti più chiari.

Finché non avremo una spiegazione genetica, dobbiamo accontentarci del fatto che si tratta di qualcosa su cui siamo in grado di avere solo teorie. Semplicemente non sappiamo nulla di certo. Oppure, beh, siamo riusciti a scoprire, studiando pedigree e gatti, che molto probabilmente abbiamo a che fare con un gene della banda larga recessivo.

Si potrebbe dire che il gene della banda larga accende o spegne il tratto stesso, poi i poligeni giocano un ruolo nel modo in cui il gatto diventa chiaro, sia che arriva ai limiti dell'argento normale o al limite con Shell o addirittura diventi Shell, è probabilmente il più vicino alla verità oggi, senza sapere nulla di certo.

Ho studiato molto questi colori ultimamente e sono giunta alla conclusione che abbiamo molte più "shaded" di quanto pensiamo, tuttavia, è più probabile che abbiamo molte più shaded "pessimi" proprio come possiamo avere un pessimo tabby, spigrés (soprannome svedese per una combinazione tra mackerel tabby e spotted, con altre parole pessimo disegno) in inglese probabilmente si chiamerebbe Spackerel o qualcosa del genere.

Molti di quelli che oggi allevano shaded hanno ottenuto, a mio parere, infatti, gatti che sono shell. Sono stata attiva su molti forum diversi dove si discute di questi colori e sento ripetere più e più volte le parole "a mio parere". Personalmente, preferisco gli standard e alcune linee guida scritte, basate su regole stabilite in precedenza e se diamo un'occhiata a queste, nessuno di loro commenta come un gatto chiaro o scuro possa essere considerato shaded o shell, a parte il fatto che un shell dovrebbe essere percepito come molto più chiaro di un shaded.


Il codice genetico per Shaded/Shell secondo la teoria di cui sopra, con gene a banda larga recessivo è.
A- I- wbwb (Il gatto deve essere agouti, argento e deve avere copie del gene della banda larga).

Allora come faccio a sapere se ho un shaded? Cosa devo cercare? Alcuni standard sono più distinti di altri, nelle descrizioni e si esprimono in modo leggermente diverso, ma si può usare quanto segue.


I shaded devono avere il colore tipped  e il resto dei peli deve essere bianco.
I shell devono il colore tipped e il resto dei peli deve essere bianco.Se si guarda allo standard quando si tratta di Shaded, allora è molto di più.
Il gatto non dovrebbe avere alcun disegno visibile anche se è agouti, dovrebbe essere più chiaro sulle zampe e sui fianchi, né dovrebbe avere anelli ininterrotti sulle zampe. Gli anelli rotti sono ammessi e devono essere percepiti come molto più scuri di un shell.

Il mantello sul lato inferiore dei piedi è colorato e sui piedi posteriori il colore può estendersi fino all'articolazione.

Quando si tratta di shell si è più rigorosi, non è consentito alcun disegno visibile, il viso e le gambe possono essere leggermente tipped con un colore molto chiaro. Dovrebbero essere molto più chiari di uno Shaded e il colore delle zampe non deve estendersi fino all'articolazione, invece non devono essere tipped.Solo per citare molto brevemente il golden, la teoria è che un goldenshaded è un gatto shaded ma senza argento.

Da qui la designazione del gene: A- ii wbwb, se si segue la teoria di cui sopra. Questo dovrebbero avere l'aspetto di un shaded, ma il fondo deve essere colore albicocca anziché bianco.


Sopra c'è una buona linea guida da seguire.  Se vi piace leggere lo standard è una buona idea leggere tutti gli standard delle diverse federazioni per avere un quadro più chiaro di ciò che dicono.

YankeeCatsAngelOfJoy

Yankeecats Angel of Joy
Blacksilvertortie Shaded (fs 11)
Photo: Britta Singethan

20191223 Horagalles 05 Copy

Dagdrivarn Horagalles
Red Shell

Photo: Ylva Bengtsson



Autore: Malin Sundqvist

Tradotto da: Diana Sferrazza